Gli incentivi sul fotovoltaico sono stati diversi durante gli anni e anche i processi di pagamento hanno subito delle variazioni. In questo articolo approfondiamo come avviene il pagamento dello scambio sul posto.

Lo scambio sul posto è un’agevolazione, anche di tipico economico, tutt’oggi valida per chi utilizza un impianto fotovoltaico.

In questo articolo abbiamo approfondito il suo funzionamento tecnico, ovvero cosa succede affinché possa essere effettuato di fatto questo scambio.

Oggi, invece, parleremo del suo valore economico.

Lo scambio sul posto è regolato dal GSE – Gestore dei Servizi Energetici – che effettua il calcolo dei contributi da versare tenendo conto di una formula matematica, tanto tecnica quanto articolata.

La formula magica

La formula con cui viene calcolato il contributo in conto scambio tiene conto di queste variabili:

Conto Scambio = min (OE; CEi) + CUSf * ES

 dove:

  • Min (Oe; cei), si tratta di considerare, tra i due valori Oe e Cei, solo quello più piccolo, dove OE sta per il costo per l’acquisto dell’energia dalla rete, CEi, sta per il valore dell’energia immessa in rete;
  • CUsf, sta per “Corrispettivo Unitario di scambio forfettario”, espresso in centesimi di euro, che sta ad indicare a quanto ammontano i costi di rete e gli oneri pagati normalmente in bolletta ed è stabilito mese per mese dall’Autorità ARERA;
  • Es, sta per energia scambiata, ovvero il valore minimo tra la quantità di energia immessa e quella prelevata.

Senza ombra di dubbio un’operazione alquanto complicata per andare a verificare costantemente la correttezza dei dati o meno.

In ogni caso un esempio pratico lo abbiamo fatto nella guida integrale al fotovoltaico (alla fine dell’articolo troverai il link per poterla scaricare gratuitamente).

Diciamo che il tutto è facilmente verificabile accedendo al portale Web del GSE, dov’è possibile visualizzare lo stato dei pagamenti relativi alla cessione di energia, selezionando l’applicazione RID e cliccando sulla voce “Fatture e Pagamenti – Storico Fatture.

Ogni quanto avvengono i pagamenti?

Se da una parte andare ad effettuare il calcolo per quantificare il contributo in conto scambio risulta essere abbastanza complesso per i consumatori, dall’altra invece risulta molto più semplice individuare la cadenza dei pagamenti per il contributo in conto scambio.

Il tutto si divide in due momenti: acconto e conguaglio.

La base di riferimento è quella semestrale e nello specifico vengono erogati tramite questa modalità:

  • Un primo acconto pubblicato entro il giorno 15 del mese di maggio, con erogazione entro il 15° giorno lavorativo del mese di giugno, per le convenzioni che risultano attive al 31 marzo;
  • Un secondo acconto, relativo al secondo semestre, viene pubblicato entro il giorno 15 del mese di ottobre, con erogazione viene effettuata entro il 15° giorno lavorativo del mese di novembre, per le convenzioni che risultano attive al 30 settembre;
  • Infine il conguaglio viene pubblicato entro il giorno 15 del mese di maggio dell’anno successivo alla produzione, con erogazione entro il 30 giugno.

In breve possiamo dire che un primo acconto viene pagato entro la metà di giugno, mentre il secondo acconto entro la metà di Novembre, per poi rimanere in attesa di un eventuale conguaglio entro il 30 giugno dell’anno successivo.

Bollette&Fotovoltaico la guida

Con il nuovo progetto Revoluce, Energia Zero Truffe, ci impegniamo ogni giono a creare contenuti di valore per i nostri lettori, tra cui anche guide complete!

Dopo le prime due dedicate al canone rai e al gas, la terza l’abbiamo voluta dedicare a tutto il mondo inerente a Bollette&Fotovoltaico, un mondo affascinante quanto articolato.

Nella nuova guida avrai modo di approfondire:

  • Lo sviluppo negli anni della tecnologia fotovoltaica;
  • Il boom del fotovoltaico in Italia grazie al sistema di incentivazione;
  • Come vengono gestiti tutti i vari incentivi;
  • Tutte le agevolazioni oggi presenti.

E come nel nostro stile non potevano mancare delle chicche interessati su questo mondo, non tralasciando gli errori da evitare per non cadere nelle truffe!

Insomma, una ricca guida di informazioni per permetterti di conoscere tutto sul mondo del fotovoltaico!

Che aspetti?

Scarica la guida completa e scopri tutto su Bollette&Fotovoltaico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Resta aggiornato su tutte le novità del mondo dell’energia e scopri come non subire truffe e raggiri grazie alle Guide targate Energia ZeroTruffe.